La Toscana mediterranea: la Costa degli Etruschi

Famosa per le sue spiagge ampie, di sabbia chiara e fine, lunghe chilometri e chilometri, e per il mare limpido e cristallino, la Costa degli Etruschi è quasi un paradiso tropicale frequentato dai turisti di tutto il mondo e dalle origini storiche antichissime.

Qui i colori ed i profumi della Toscana si accompagnano alle luci ed agli aromi del Mediterraneo, rendendo unica questa terra di Toscana che sa di mare.

E tra mare e natura percorriamo il sentiero che porta a scoprire i tesori architettonici, culturali e artistici di tutta la costa, tra cui la necropoli costruita proprio di fronte al mare.

Da Livorno a Piombino si susseguono sul mare splendide località, come Castiglioncello, Quercianella, Rosignano,Vada, Cecina, Bibbona, Marina di Castagneto, San Vincenzo, vicino le quali è possibile soggiornare, come ad esempio al Tombolo Talasso Resort, accogliente e piacevole, che dispone di un’eccezionale centro benessere per trattamenti di ogni esigenza, o al Relais Sant’Elena, una bellissima e antica dimora in pietra dotata di tutti i conforts.

Tombolo Talasso Resort - Toscana - Resort

Tutta la zona è di indiscutibile fascino storico ed artistico, dove la natura fa da padrona e le sue Spiagge Bianche sono celebrate come un’attrattiva turistica, con uno specchio di mare antistante decantato come cristallino.

Tutto il litorale accoglie l’estate con feste, concerti, spettacoli ed eventi culturali ed enogastronomici. Innumerevoli inoltre i ristoranti, i bar, maneggi, con la possibilità di visitare la costa seguendo proprio le vie degli Etruschi navigando, ma non solo. E’ possibile, infatti, anche percorrere sentieri che si insinuano tra boschi di ulivi, castagni, lecci e sugheri, percorsi ideali per gli amanti di trekking, di mountain bike e di passeggiate a cavallo, perché qui la natura non è solo una cornice, ma l’essenza stessa di una terra fortemente amata e rispettata dagli antichi Etruschi.

E.C.

This entry was posted in Italia and tagged , , , , , , , , . Bookmark the permalink.