Nascono i sommelier… d’acqua

La vera novità del momento è che si possa arrivare a distinguere sapore e gusto tra le varie tipologie di acqua minerale, e che addirittura per i più appassionati, si possa seguire un vero e proprio corso di sommelier d’acqua che sta prendendo sempre più piede in Italia, che è il primo produttore al mondo di acqua minerale.

Sull’esempio dei wine bar oggi vanno di moda i water bar, dove si trova il menù delle acque presentata da un esperto assaggiatore che ne abbina perfettamente i contenuti minerali con le caratteristiche del cibo. E’ il caso di Roma, dove alla stazione termini c’è un’ Acqua Store che già possiede una filiale in Giappone, mentre a  Bologna si è costituita l’Associazione di degustatori di acque minerali.

E così nasce la figura del sommelier delle acque minerali, che sta diventando una moda a livelli internazionali.
Le acque frizzanti che si abbinano benissimo con formaggi, carni, e dessert al cucchiaio, o acque naturali  per i cibi delicati.  Anche il servizio assume un’aria particolare, dettata da regole precise come ad esempio la stessa temperatura dell’acqua servita, rigorosamente in calici bassi se si tratta di acqua naturale, mentre, per le acque gasate, si utilizza un calice a stelo lungo.

Dunque anche per la semplice acqua esiste un sistema di degustazione che valuta anche il colore, la consistenza, il sapore e il successivo e adeguato abbinamento.

Le grandi case stanno iniziando a invadere il mercato con l’acqua di lusso, presentate in elegantissime bottiglie, il tutto purchè venga dettagliatamente indicata la provenienza dell’acqua stessa, che resta comunque la protagonista principale di una bottiglia elegantemente confezionata.

E.C.

This entry was posted in Eventi in Programma, Italia and tagged , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.