Un gioiello d’altri tempi incastonato nel verde: il Castello di Chantilly

Il castello di Chantilly, a nord della Francia, è un gioiello d’altri tempi incastonato nel verde.

Luigi II di Bourbon-Condé, detto il Grande Condé, lo utilizzava spesso per dar luogo a feste galanti.

Oggi il castello ospita il museo Condée, la sua eccezionale collezione di pittura antica, la seconda più importante dopo il Louvre, una biblioteca di inestimabile valore e il museo vivente del cavallo, dove si possono ammirare bardature d’epoca, costumi  e assistere a dimostrazioni di addestramento.

Infatti Chantilly è anche considerata la “capitale del cavallo” perché qui vengono allevati migliaia di purosangue che trovano il terreno sabbioso adatto alle loro gambe, e inoltre qui si tengono ogni anno importanti concorsi e premi internazionali d’equitazione.

Intorno al castello, si gode della visuale di un immenso giardino, in parte di stile francese e in parte inglese, affiancato da un fossato d’acqua che crea un meraviglioso gioco di specchi.

Tra le sale e i luoghi del castello sono tutt’oggi visitabili il salone, il biliardo, la sala da pranzo, la cucina e il mulino.

Edificato su una roccia circondata dall’acqua, il castello attrae ogni anno turisti di tutto il mondo, non solo per i suoi interni ma anche per i giardini alla francese e il Grande Canale fino alla foresta, una vera oasi verde dove potrete fare lunghe passeggiate.

Auberge du Jeu de Paume, Chantilly - Piccardia - Palazzo storico

Il castello, come abbiamo detto, si trova a nord di Parigi e se volete visitarlo potrete alloggiare proprio a Chantilly, all’Auberge du Jeu de Paume, uno straordinario palazzo storico, ideale per chi decida di abbandonare la confusione di Parigi, da cui dista tra l’altro solo pochi chilometri, per recarsi in un luogo vicino e sorprendentemente eccezionale per la sua bellezza.

E.C.

This entry was posted in Castelli Storici e di Lusso, Francia and tagged , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.