Trieste: terra di confine

Trieste è un crocevia di culture, religioni, architetture, lingue, etnie e prodotti di eccezionale interesse.

Giungendo a Trieste si rimane colpiti dalla perfezione architettonica austriaca, e dal lungo mare che si snoda per diversi chilometri e caratterizza la città.

Inoltre come non citare il Borgo Teresiano, il canal grande, la chiesa Ortodossa serba, il porto turistico, e Piazza Unità d’Italia, una della piazze più belle e la più grande che si affaccia direttamente sul mare.

Come affidata al vento, Trieste è sempre stata preda di conquistatori fin dal passato.

Il freddo e le forti raffiche della Bora caratterizzano questa parte d’Italia al confine con il resto del mondo, passaggio obbligato tra Occidente e centro Europa, dove storie e culture diverse si sono sempre mescolati, lasciando il proprio segno su case, palazzi e vicoli, dove passeggiando sembra di essere tra i protagonisti dei romanzi di Italo Svevo.

Inoltre Trieste è una città dal sapore multietnico per la sua storia, per i suoi monumenti e per l’atmosfera delle vie e dei locali, dove durante tutto l’anno si susseguono in città eventi di ogni genere e numerosi appuntamenti con l’arte e dove non si può non fare una passeggiata per gli storici caffè, luoghi di incontro e di dibattito.

Kempinski Palace Portoroz - Litorale-Carso - Palazzo storico

Per il vostro indimenticabile soggiorno suggeriamo il Kempinski Palace, immerso nel verde e che gode di una posizione unica nel cuore di Portorose, con una fantastica vista sul mare Adriatico. L’hotel si trova  a breve distanza da Trieste, per permettervi di goderla in tutta libertà, ma è la location ideale anche per visitare città di grande interesse come Lubiana e Venezia, da cui dista pochi chilometri.

E.C.

This entry was posted in Italia and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.