La Puglia sulla “Strada dell’olio”

La “Strada dell’olio” è un tracciato olivicolo e gastronomico, che riguarda diversi comuni di produzione di prodotti tipici e in particolare dell’olio extra vergine di oliva, il re della gastronomia pugliese, proprio perché l’ulivo regna sovrano su queste campagne, tanto da non conoscere rivali.

L’iniziativa vuole promuovere i prodotti di eccellenza italiani nel settore agro-alimentare, con particolare attenzione agli olii D.O.P., includendo la visita di frantoi, borghi rurali e aziende produttive antiche e moderne in varie province della Puglia, tra cui Lecce.

Le strade dell’olio sono anche associate a percorsi benessere nelle aree termali presenti all’interno dei territori di produzione D.O.P. sorte per rendere più piacevole e rilassante il vostro soggiorno all’insegna dell’ “oro verde” pugliese.

Otto strade dal Gargano al Salento, passando per la Terra di Bari e Brindisi, che propongono diverse tipologie di olio per sapore, colore, odore e fragranza, per far riscoprire al turista i sapori autentici e il gusto della buona tavola, tra itinerari semplici ma affascinanti.

Percorrendo la “strada dell’olio” è facile, infatti, rimanere, attratti da paesaggi immersi negli uliveti secolari, come ad esempio ad Ostuni.

Masseria Baroni Nuovi - Puglia - Masseria-baglio

E’ qui che si vuole offrire al turista l’opportunità di visitarne le strutture, conoscere i luoghi e i produttori, degustare e acquistare dell’ ottimo olio extravergine, ottenuto con tecniche tramandate di generazione in generazione e che caratterizza, dunque, tutto il territorio non solo nel paesaggio ma anche nell’economia, e fra tutti soprattutto Otranto, dove si custodisce la tradizione millenaria che, dai messapi ai fenici, dai greci ai romani, ha reso l’olio “il cibo degli dei”.

E.C.

This entry was posted in Italia and tagged , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.